Menù
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità

Categorie
Achab
Argonavis Edizioni
Arterigere
AttilioFraccaroEditore
Autoproduzioni Fenix
Azione Sperimentale
Bébert Edizioni
ben...Essere
BFS Edizioni (Biblioteca Franco Serantini)
Biblohaus
Bizzarro!
Book Editore
Casa di Marrani
CD Musica
Centro Documentazione di Pistoia
Centro Espressioni Cinematografiche
Centro Studi Cinematografici
Cinemazero
Città del Sole Edizioni
Colibri'
Diest
Dissensi Edizioni
Drago Edizioni
Ecomuseo Colombano Romean
Edicta
Edizioni Creativa
Edizioni del Faro
Edizioni L'internazionale
Edizioni Nautilus Torino
Edizioni S
Ellin Selae
EMI
Ente dello Spettacolo
Eris Edizioni
Ermes
Ferrari Editore
Frullini Edizioni
Gallino
GME Produzioni
Il Ciliegio
Il Galeone
Immanenza
Impremix
Intra Moenia
Isonomia
Istrixistrix
Kappa Vu
Kurumuny
L'Obliquo
La Cineteca del Friuli
La città del sole
La Fiaccola
La Mandragora
La Memoria del Mondo
La Piccola
La Rosa
La Zattera dell'Arte
Lorusso Editore
Lu.Ce Edizioni
Magmata
Marco
Marx Ventuno
MC Editrice
Memoria Generazionale
Michele Manca Edizioni
Moroni Editore
Multimedia
Muscles
Nautilus
NonCredoLibri
Ortica Editrice
Petite Plaisance
Porfido
Prospettiva Editrice (Civitavecchia)
Prospettiva Edizioni
Punto Rosso
Rave Up
Red Star Press
Rinascita Edizioni
Sabbiarossa Edizioni
Sala
Sankara
SEB 27
Secondavista Edizioni
Seminario Veronelli
Sensibili alle foglie
Serarcangeli
Shambhu
Sicilia Punto L Edizioni
Simple
Società di Mutuo Soccorso Ernesto de Martino
Storia Ribelle
Tabor
Tucker Film
Zambon
Zero in Condotta

CERCA
inserisci una parola:
 
 
     

offerte

PER VIVERE COME HAI VISSUTO TU. ANEDDOTI SUL CHE



Prezzo*: € 6,20 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Attraverso più di 230 aneddoti ricavati da diverse fonti, si sta svelando un'incredibile personalità: quella di Ernesto Guevara de La Serna. I racconti, che transitano per diversi aspetti della vita del Che, vanno conformando il suo vero ritratto, nel quale spiccano i suoi sentimenti, il suo umanesimo, la sua ferrea volontà…

 

Tutti noi ci dobbiamo aiutare!

Molte volte si conversava in gruppo. C'erano compagni che dicevano sempre che dopo il trionfo della lotta contro Batista dovevamo andare a combattere in altri paesi e io in una occasione domandai al Che: "Che, lei è argentino! Come mai è venuto qui a Cuba? Questa lotta la dobbiamo fare noi, ma lei..." Allora egli mi rispose, comprendendo affettuosamente quello che io gli stavo chiedendo, con una frase che non dimenticherò mai più: "È che tutti noi ci dobbiamo aiutare!"

Io mi ricordo che lui diceva sempre che non sarebbe morto vecchio e credo che lo dicesse proprio perchè pensava di continuare la lotta.

Narrato da Oniria Gutierrez nella Rivista "Bohemia", Anno 59, No.42, - L'Avana, 20 ottobre 1967, p.97.

 

Il maestro

(...) trenta uomini seguivano il Che. Si incontrarono con il capo della Rivoluzione a Llanos del Infierno. Lì Fidel decise di formare la Colonna 2, agli ordini del Che che fu nominato comandante. Joel ricorda che al ritorno da una delle riunioni del guerrigliero internazionalista con il Comandante in Capo egli disse: "Ho parlato con Fidel di te. Mi ha detto che dovrei nominarti tenente ma tu non sai né leggere né scrivere e quindi d'ora in poi comanderai la squadra ma non riceverai i gradi fino a quando non imparerai. Trovati due quaderni e una matita che io ti insegnerò". Così il giovane contadino cominciò ad imparare l'a b c... Che maestro incredibile gli aveva assegnato la sorte!

Joel Iglesias Leyva "De la Sierra Maestra al Escambray.

Casa Editrici "Letras Cubanas", L'Avana, p.9.

 

Con me lui era cosi ...

Oniria Gutiérrez, entrando a far parte delle truppe del Che aveva solamente 17 anni. La sua notevole gioventù suscitava la simpatia, soprattutto quella del Comandante Guevara che le dedicava attenzioni speciali che lei ricorda ancora con un lieve sorriso.

"Il Che mi curava molto bene. Io ero così giovane e lui si preoccupava sempre di quello che stavo facendo, di dove stavo la notte. Quando giunsi alla colonna non avevo coperta né amaca e con affetto me li regalò. Allora gli dissi che io avevo pensato che lì si dormisse sulla terra, ma lui mi regalò la sua amaca e la sua coperta, soffrendo il freddo sino a quando non riuscì ad averne altre. Con me lui era così...

Narrato da Oniria Gutierrez nella Rivista "Bohemia",

Anno 59, No.42, L'Avana, 20 ottobre 1967, pp.96-97.






Torna alla homepage




CARRELLO DELLA SPESA
  sono presenti
0 prodotti
 
     

Login

NEWSLETTER
inserisci la tua email:
 
 
     

Novità